Stampa serigrafica

La stampa serigrafica rappresenta la principale tecnica di stampa utilizzata a livello industriale e commerciale poiché è rapida, veloce, performante ed estremamente versatile. Tale tecnica si può infatti applicare su qualsiasi superficie e materiale ed è particolarmente utilizzata per riprodurre immagini o per la “brandizzazione” di magliette, shopping bag e capi d’abbigliamento.

La storia della stampa serigrafica

La serigrafia è una tecnica antichissima che affonda le sue radici addirittura nella dinastia Song in Cina a cavallo tra il 960 ed il 1279 d.c. Inizialmente si utilizzavano i capelli femminili che ben presto vennero sostituiti con la seta. La tecnica si diffuse in Giappone e negli altri paesi sud-orientali per poi approdare in Europa solo nel XVIII secolo grazie all’espansione del commercio della seta. La serigrafia moderna nacque nel 1910 ma si consacrò definitivamente come una delle principali tecniche di stampa grazie all’artista Andy Warhol, che la utilizzò per realizzare capolavori artistici come le riproduzioni in vari colori di stampe di Marilyn Monroe.

I vari step di produzione della stampa serigrafica

Col passar del tempo le tecnologie sono notevolmente migliorate, ma la stampa serigrafica continua ad essere una lavorazione fondamentalmente artigianale che richiede l’intervento umano e manuale applicato sapientemente all’utilizzo dei macchinari. Il passaggio dell’immagine si verifica tramite la pressione del telaio di stampa sull’oggetto prescelto che viene precedentemente lavorato per favorire il passaggio dell’inchiostro negli spazi liberi.

Innanzitutto bisogna posizionare su un telaio un pezzo di tela che deve essere lavorato per far filtrare l’inchiostro esclusivamente nei punti prescelti per ottenere la grafica desiderata come un disegno, un logo, una scritta, un’immagine ecc. Dopo questa operazione bisogna versare una resina impermeabile all’inchiostro sull’impianto serigrafico, fatta eccezione per quelle parti che compongono l’immagine da stampare utilizzando una tecnica di fotoincisione. Il telaio ottenuto deve essere appoggiato sull’oggetto da serigrafare con il versamento dell’inchiostro sul margine superiore della matrice. Le parti senza resina vengono quindi “inondate” dall’inchiostro tramite la pressione esercitata dalla racla, una particolare barra di caucciù. In questo modo è possibile effettuare una pressione completa ed omogenea su tutta la superficie dell’oggetto da personalizzare.

Per realizzare gli altri colori e le altre stampe sul gadget è sufficiente ripetere la stessa operazione fino al raggiungimento del risultato desiderato. L’ultimo step prevede infine un processo di asciugatura in un forno speciale per favorire il fissaggio perfetto delle stampe serigrafate al gadget. I forni devono avere temperature costanti così da assicurare un’asciugatura perfetta ed una grande resistenza delle stampe che dureranno a lungo nel tempo e resisteranno ai continui lavaggi. Le tecniche di asciugatura vengono garantite da macchinari estremamente moderni e tecnologici che assicurano non solo una resa perfetta, ma anche il consumo intelligente di energia elettrica in sostituzione del gasolio per una produzione più “green” ed ecocompatibile.

I principali utilizzi della stampa serigrafica a livello commerciale

La stampa serigrafica ha trovato un ampio utilizzo a livello commerciale come ad esempio dipinti, cartelli, disegni, affissioni e riproduzioni d’arte. La serigrafia è un processo molto gettonato per la riproduzione di disegni, stampe, loghi e colori su ogni capo d’abbigliamento come cravatte, tele, vestiti, magliette, gadget e indumenti sportivi, calzature ecc. Si tratta di una tecnica estremamente duttile e versatile essendo applicabile su ogni tipologia di materiale come plastica, legno, ceramica, carta, pvc e perfino vetro. Potenzialmente la stampa serigrafica può essere usata su ogni oggetto di qualsiasi materiale ed inoltre assicura anche stampe di grandi formati sia all’interno che all’esterno, poiché i colori offrono un’elevata resistenza ai raggi solari ed altri agenti atmosferici.

Stampa serigrafica: vantaggi e svantaggi

La stampa serigrafica assicura innanzitutto un risultato molto performante ed un’elevata resistenza ai lavaggi, risultando particolarmente indicata per abiti e indumenti che devono essere continuamente lavati. Un altro grande vantaggio è la capacità di assicurare colori brillanti anche su colori scuri, garantendo una resa eccellente. Il metodo di stampa risulta particolarmente economico, un vantaggio tutt’altro che trascurabile per le produzioni commerciale di quantitativi medio/alti di gadget. Infine questa tecnica si adatta perfettamente ad ogni materiale offrendo la possibilità di inserire il proprio logo o qualsiasi altra stampa su ogni gadget.

Tra i pochi svantaggi della stampa serigrafica c’è la necessità di un telaio per colore, il cui costo può lievitare in base al numero di telai utilizzati.  

- I Clienti dicono di noi -

Andrea Fontana
Andrea Fontana
10:26 26 Nov 18
Ottimo servizio e professionalità inappagabile.. Grandi maestri del mestiere.
Lorenzo Dalla Palma
Lorenzo Dalla Palma
08:16 23 Nov 18
Il servizio è stato ottimo e hanno soddisfatto con competenza e disponibilità le mie particolari esigenze. Che sia per lavoro o per una sorpresa rivolgetevi a Luca! Abbiamo comunicato per email, hanno trovato la soluzione che più mi si confaceva, costi assolutamente normali e personale gentilissimo!leggi di più
ventu1940@gmail.com Alberghini
ventu1940@gmail.com Alberghini
13:01 22 Nov 18
Sono stati bravissimi, il lavoro richiesto era perfetto, puntuale la spedizione. Michele e Francesca.
Massimo Malpezzi
Massimo Malpezzi
12:26 15 Sep 18
Professionalità, serietà, simpatia...cos'altro aggiungere...azienda top
Nadia Boni
Nadia Boni
11:58 06 Apr 17
Assolutamente consigliato. Per il prodotto, ma soprattutto per la qualità del servizio. I proprietari sono gentilissimi, disponibili e pronti a rispondere a qualunque dubbio. Pienamente soddisfatta.leggi di più
Guarda tutte le recensioni

Servizi su misura per te.